ATTENZIONE! Questo sito si è trasferito all'indirizzo stm.sottosuolo.org, e presumibilmente non riceverà più aggiornamenti!

Torna alla homepage

Mr. StM's blog

[ Back ]

Sat, 23 July 2005, 17:42

[Pomerania] Aggiornamenti vari sulle conquiste scientifiche pomerane

Post precedenti sulla Pomerania:
-[Pomerania] Il FaGianni - Introduzione
-[Pomerania] Parte 1: Introduzione - Al FaGianni i Lemmings fanno un baffo
-[Pomerania] Parte 2: La campagna è quel luogo dove i fagianni scorrazzano crudi


Per il momento, data la scarsa frequentazione da parte dell'utenza (e su richiesta dell'utenza residua stessa), la Pomerania è stata spostata in un'area a sola lettura del forum di TGMOnline. Da un momento all'altro potrebbe venire eliminata per sempre, ed è così che ho voluto che le cazz... che le grandi scoperte scientifiche pomerane non andassero perse con essa. Riporto qui quelle principali, quelle da Nobel diciamo. Nel frattempo, i pomerani rimanenti si sono trasferiti in massa in Lapponia, antica rivale e ora suo malgrado terra di immigranti. L'attività scementifica continuerà, grazie anche alla prestigiosa rivista online (dite di sì) IoTGM, la cui attività preferita pare essere rinascere continuamente dalle proprie ceneri: nel prossimo numero, uno speciale sulla Pomerania firmato dal sottoscritto, in cui (forse) s'indagherà sulle origini di questa gloriosa nazione (l'articolo, dopo un periodo di esclusiva per la rivista, verrà riportato anche qui).

E ora spazio alle cose serie.

[Nota, per chi non mi conoscesse: no, non sono pazzo :D]


Il topo ammuschiato

I topi ammuschiati che popolano le selve pomerane si muovono a mucchi e sono muschiati, fanno un po' schifo ma sono comodi.

Se non se n'è mai parlato prima è perché solo ultimamente un piccolo manipolo di essi è riuscito a districarsi dal mega groviglione sortito dai festeggiamenti del solstizio d'inverno del 2000 (i topi ammuschiati festeggiano il solstizio perché è il giorno in cui muoiono meno di caldo), e finalmente a riprodursi negli arbusti-fotocopiatrice di cui noi pomerani andiamo tanto orgogliosi.

Al momento la nostra équipe di scienziati sta studiando gli effetti della ricrescita sulle méches che i topi ammuschiati si fanno una volta al mese.


Gli orchi sono finocchi? E se sì, vale il viceversa?

In accordo con non meglio identificati altri miei colleghi, abbiamo deciso di indagare sulla natura finocchiesca o meno degli orchi.

Mettiamo a confronto i due soggetti:
[image][image]

Non crediamo davvero che sia necessario spendere parole per constatare l'evidenza, ma in quanto uomini di scienza dobbiamo accollarci l'incombenza, altrimenti il mondo di noi farebbe anche senza. E perciò esporremo con pazienza.

Balzano all'occhio due similitudini: il colore e la forma. Entrambi verdolini e tondetti, l'orco e il finocchio sono quindi della stessa specie perché sì.

Un'altra grande conquista della scienza pomerana!


Il caracollotto

Il caracollotto è un animale PERICOLOSISSIMO per gli umani, specie negli ambienti ristretti. Rettile dotato di corazza, è come una specie di tartaruga (viene infatti classificato come testuggine) ma ha le zampe moooolto più lunghe... TROPPO lunghe. Insomma, riuscire a mantenere il proprio baricentro in posizione stabile non è il suo forte, e avanza caracollando, ondeggia e manda a sbattere il suo guscio dove capita.

Perché sia tutto più chiaro: il suo guscio è resistente, puntuto e ad altezza testicolare.

Per secoli si è cercato di addomesticare l'animale: farlo abituare alla presenza umana è stato facile, ma le sue abitudini motorie hanno provocato gravi danni permanenti a molti pomerani e, diciamo, alla loro discendenza; si è deciso perciò, per il momento, di abbandonare l'impresa.

Comments:

No comments yet.

 
Your comment:
Name: E-mail or Homepage:  
Guess the letters and numbers
(passphrase riddle)
--
(??? - 7) = 1,
'8'
followed by
2 chars before Z
-
1 chars before U
and not a
"Z",
but
small 'X' +1 letters,
1 chars before small B,
'R' +3 letters,
→ retype that here
Questo sito non è più mantenuto, e pertanto i commenti sono disattivati (il captcha darà sempre errore). Dirigetevi al sito stm.sottosuolo.org se volete commentare o contattarmi.

Questo blog è online dal 30 giugno 2004, e va già bene che se ne sia accorto il suo autore.

Molto di quello che troverete qui è di produzione del signor StM; il quale, tuttavia, non disdegna di portare di tanto in tanto all'attenzione del pubblico frammenti di opere altrui, un po' come si fa con gli ospiti stranieri famosi invitati per dare l'estrema unzione al Festival di Sanremo. In ogni caso, badate sempre bene a citare fonti e autori di quello che spargete in giro e andremo d'amore e d'accordo.

Pur mancando questo blog di un meccanismo di tagging dei post, potete ritrovarne molti catalogati (manualmente) qui, o nelle specifiche sezioni del sito.

Collaboro a:

Ars Ludica

Blog personali che leggo/consiglio

Babbo Natale ormai non deve dimostrare più nulla
Blog Stanco
Che te lo dico a fare?
Emack
gianky.com - blog
gls blog
Il blog della madama
Il Blog di Obi-Fran
Maelstrom
Maya's Blog
Myhar: soliloqui e pippe mentali
Nicola Mattina Blog
Parole e Presepi
s l o w c o r e
TLUC ... Blog
Uccidi un grissino: salverai un tonno...

Blog di informazione, cultura e dintorni

attivissimo.blog
ecoblog
MANTEBLOG
MicheleM Web Log
Quelli di Zeus
Salam(e)lik, già Sherif's Blog
Trashfood

Blog genericamente *belli*, spassosi, insomma i MUST READ

"A" come Ignoranza
Come un romanzo
Il blog di eriadan
Il porco trio
personalitaconfusa
Visioni Binarie - di Alice Avallone (originariamente qui)

Blog a caso

Ciccsoft
Genova e dintorni blogger's corner

Nei commenti sono (forse) riconosciuti i seguenti tag:

[b][/b], [i][/i], [u][/u], [url]indirizzo[/url], [url=indirizzo]nome[/url], [img]indirizzo[/img].

I commenti non possono superare i 3000 caratteri.

(I post precedenti al 25 luglio 2005 non sono indicizzati)