ATTENZIONE! Questo sito si è trasferito all'indirizzo stm.sottosuolo.org, e presumibilmente non riceverà più aggiornamenti!

Torna alla homepage

Mr. StM's blog

[ Back ]

Sun, 18 December 2005, 12:36

Bone - di Jeff Smith. No gnocche inside.

Giugno 1996 - Il Vostro, nel 1996 lettore fedele di Lupo Alberto, un giorno nota, sulla terza o quarta copertina del giornaletto, una pubblicità che lo incuriosisce: "Bone - il più piccolo dei grandi eroi", il cui primo numero sarebbe uscito di lì a poco, edito da Macchia Nera. Sempre il Vostro, che rastrellava l'edicola quasi tutti i giorni, balza sulla preda appena questa si azzarda ad abbeverarsi sugli scaffali dell'edicola, legge e ne rimane rapito. I volumetti costano 2800 lire, sono lunghi una cinquantina di pagine, e constano ciascuno di due capitoli della lunga saga creata da Jeff Smith; due capitoli al mese vuole dire che si viaggia a velocità doppia rispetto all'edizione americana, e come spesso succede in questi casi, l'editore dovrà in seguito pensare a una soluzione per adeguare ai palati italiani (che certo non sono abituati a pagare salati libretti da una trentina di pagine) quest'opera pur tanto affascinante... e potenzialmente remunerativa.

Dico remunerativa perché, certo sull'onda dell'ottimismo, nel gennaio 1997 comincia ad apparire, sulla quarta copertina del numero 8 e seguenti, la pubblicità del merchandising di Bone, con magliette, calendari, carte da gioco. Si è trovata una buona mucca da mungere?

L'apice dell'ottimismo si raggiunge all'annuncio del primo volume cartonato di Bone, che raccoglie i primi sei capitoli (la suddivisione in volumi e capitoli è dell'autore), nell'aprile 1997 (pubblicizzato sul numero 11): il Vostro, non vedendo un motivo valido nello spendere 18000 lire per avere qualcosa che già aveva, passa la mano.

Il numero 13 di Bone presenta due novità: slitta di un mese (luglio 1997) su richiesta dello stesso Jeff Smith, che ha voluto ridisegnare alcune tavole; e vi viene trovata la "soluzione" di cui parlavo poco sopra, sarebbe a dire che include un solo capitolo del Bone originale, riempendo lo spazio rimanente con le avventure di Pogo, il famoso opossum della palude di Okefenooke, disegnato da Walt Kelly. All'epoca non fui entusiasta della seconda novità; e ancora oggi, rileggendole, non trovo nulla di eccezionale nelle storie di Pogo che furono pubblicate nella serie di Bone. Ho dato una seconda possibilità a Pogo quando è stato pubblicato nella serie dei Classici del fumetto di Repubblica, nel 2004, e l'ho apprezzato maggiormente.

Nel numero 14 di Bone viene annunciato l'esaurimento delle scorte del materiale da merchandising; nel numero 17, pubblicato nel dicembre 1997, Francesco Artibani, curatore e traduttore dell'edizione italiana (nonché tra gli autori di Lupo Alberto), annuncia grandi novità per l'anno nuovo; ma tali novità sono fumose, molto fumose.

Di fatto, la pubblicazione in edicola di Bone, in Italia, termina con quel numero. Per anni, Fone Bone, Smiley Bone e Bartleby sono restati, per molti lettori, nelle grinfie di Rockjaw (ma lui afferma di chiamarsi Roque Ja), un enorme leone di montagna dai modi bizzarri e dalle intenzioni imperscrutabili.




forse Dicembre 2003 - Giunge voce al Vostro che la Panini Comics, in collaborazione con la Cartoon Books abbia intenzione di proseguire la pubblicazione dei volumi cartonati di Bone, con "Cerchi Fantasma"... il Vostro corre in fumetteria, dove accatta un "BONE vol.1" della Cartoon Books, scoprendo tardi che non si tratta dell'esatta trasposizione del settimo volume dell'edizione originale ("Ghost circles") ma è privo di due capitoli. Non mi è ancora chiaro se esista effettivamente un'edizione italiana di "Cerchi fantasma", ma penso di sì e di essere quindi incappato in un fraintendimento editoriale, un doppione poco utile.

(Nel momento in cui scrivo, dovrebbe essere uscito o stare per uscire il secondo volume edito da Panini Comics+Cartoon Books)



A parte questi dettagli, bene aveva fatto, allora, il Vostro, ad accattarsi nel frattempo, per crisi d'astinenza, tutti i 6 volumi cartonati precedentemente pubblicati da Macchia Nera (più il dimenticabile "Stupide, stupide code di ratto")? Be', forse sì... se non altro, alla fine del volume "La Caverna del Vecchio", i suoi eroi si trovano in una situazione decisamente meno incerta, anche se non meno intrigante. Ma alla fine del volume appena acquistato, la situazione è di nuovo problematica. Ricordo che a questo punto sono passati 8 anni dacché avevo cominciato a leggere la saga. E' la prima volta in vita mia che mi accade di dovere attendere così tanto per leggere una storia dall'inizio alla fine.


Novembre 2005 - Il Vostro si procura una carta di credito PostePay, con lo scopo dichiarato di comprare Bone - One Volume Edition direttamente negli Stati Uniti. Tale edizione è un volume di 1300 e rotti pagine con tutta la saga di Bone, dall'inizio alla fine: l'equivalente di nove libri, e tre trilogie (sic.). Approfittando di un'offerta di Amazon che non si può rifiutare, acquisto contestualmente anche il volume "Rose". Attendo un paio di settimane, ed ecco arrivare la soluzione a tutti i miei problemi.



Una bellissima storia, cari lettori. Di quelle da leggere prima di addormentarsi, sissignori. Di quelle che ti alzi alla mattina con le borse sotto gli occhi ma sei contento, perché sai che quelle borse sono un ben misero tributo per essere andato un altro po' avanti nella storia. E un altro po'. Dai, ancora 10 pagine. Un capitolo. Voglio vedere cosa succede adesso, poi spengo e dormo.

Fino all'inevitabile finale. Dev'essere la prima volta che mi sono sentito svuotato e malinconico alla fine di un fumetto, ma è anche la prima volta che ne leggo uno così.

Per maggiori informazioni, c'è il sito www.boneville.com, dove potete osservare come sia in preparazione un'edizione a colori. Esiste addirittura un videogioco (link al primo capitolo) che parrebbe seguire abbastanza fedelmente la trama del fumetto; provando la demo da 10 minuti, non mi scappa più che un "senza infamia e senza lode". Per lungo tempo è stato in cantiere (e Jeff Smith vi ha profuso molto impegno, anche sottraendolo alla stesura a fumetti) il progetto di un film d'animazione, ma questa news datata agosto 2001 e questa pagina non mi fanno ben sperare. Peccato, o per fortuna, ma quando le cose rimangono allo stato potenziale io dico sempre: peccato.

Comments:

Shuren, Sun, 18 December 2005, 13:12

 

jovi, Sun, 18 December 2005, 13:18

 

Val, Tue, 03 January 2006, 19:44

 

StM, Tue, 03 January 2006, 22:11

 

Val, Wed, 04 January 2006, 23:55

 

Val, Wed, 04 January 2006, 23:56

 
Your comment:
Name: E-mail or Homepage:  
Guess the letters and numbers
(passphrase riddle)
--
2 chars before small E,
0 chars before E,
1 chars before I,
2 chars before P
followed by
/e/
and
→ retype that here
Questo sito non è più mantenuto, e pertanto i commenti sono disattivati (il captcha darà sempre errore). Dirigetevi al sito stm.sottosuolo.org se volete commentare o contattarmi.

Questo blog è online dal 30 giugno 2004, e va già bene che se ne sia accorto il suo autore.

Molto di quello che troverete qui è di produzione del signor StM; il quale, tuttavia, non disdegna di portare di tanto in tanto all'attenzione del pubblico frammenti di opere altrui, un po' come si fa con gli ospiti stranieri famosi invitati per dare l'estrema unzione al Festival di Sanremo. In ogni caso, badate sempre bene a citare fonti e autori di quello che spargete in giro e andremo d'amore e d'accordo.

Pur mancando questo blog di un meccanismo di tagging dei post, potete ritrovarne molti catalogati (manualmente) qui, o nelle specifiche sezioni del sito.

Collaboro a:

Ars Ludica

Blog personali che leggo/consiglio

Babbo Natale ormai non deve dimostrare più nulla
Blog Stanco
Che te lo dico a fare?
Emack
gianky.com - blog
gls blog
Il blog della madama
Il Blog di Obi-Fran
Maelstrom
Maya's Blog
Myhar: soliloqui e pippe mentali
Nicola Mattina Blog
Parole e Presepi
s l o w c o r e
TLUC ... Blog
Uccidi un grissino: salverai un tonno...

Blog di informazione, cultura e dintorni

attivissimo.blog
ecoblog
MANTEBLOG
MicheleM Web Log
Quelli di Zeus
Salam(e)lik, già Sherif's Blog
Trashfood

Blog genericamente *belli*, spassosi, insomma i MUST READ

"A" come Ignoranza
Come un romanzo
Il blog di eriadan
Il porco trio
personalitaconfusa
Visioni Binarie - di Alice Avallone (originariamente qui)

Blog a caso

Ciccsoft
Genova e dintorni blogger's corner

Nei commenti sono (forse) riconosciuti i seguenti tag:

[b][/b], [i][/i], [u][/u], [url]indirizzo[/url], [url=indirizzo]nome[/url], [img]indirizzo[/img].

I commenti non possono superare i 3000 caratteri.

(I post precedenti al 25 luglio 2005 non sono indicizzati)